QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

Ministero della pubblica amministrazione

logo

Covid19 e innovazione: perché è necessario purificare l’aria che respiriamo

La pandemia globale ha acceso i riflettori su una tematica che spesso tendiamo a sottovalutare: la qualità dell’aria. Al di là del Covid19, batteri e virus sono da sempre nostri nemici che trovano terreno fertile negli ambienti chiusi in cui lavoriamo o viviamo. Da qui, si è assistito al recente boom produttivo di dispositivi per la sanificazione e purificazione dell’aria.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’aria che respiriamo in ambienti chiusi è al terzo posto tra i fattori di rischio per la salute umana; si parla di un inquinamento fino a cinque volte maggiore rispetto allo spazio esterno. Un dato che non può essere sottovalutato, in particolar modo nei luoghi di lavoro dove trascorriamo la maggior parte del nostro tempo.

Sappiamo che il virus di SARS-CoV-2 si diffonde attraverso grandi particelle respiratorie emesse dalle persone, per contatto diretto o indiretto. Queste particelle risultano essere talmente minuscole ed impercettibili che finiscono col proliferare negli ambienti chiusi, senza accorgersene. Si diffondono nell’aria, aumentando il rischio di contagi. 

Cos’è un purificatore d’aria?

Fino ad ora il distanziamento sociale, la sanificazione di superfici e ambienti, l’igiene delle mani e le mascherine sono state le nostre armi di difesa contro il virus ma adesso possiamo intervenire anche sull’aria che respiriamo, grazie ai purificatori.

La Direzione del Primo Circolo Didattico di Pagani e la segreteria tutta, ha deciso di finalizzare l’acquisto di tali dispositivi al fine di mettere in sicurezza l’attività scolastica dei propri studenti. In particolare, acquisiti numerosi preventivi da varie ditte specializzate, dopo le  dovute consultazioni con  istituzioni qualificate (docenti della facoltà di Ingegneria dell’ Università Federico II), tenendo presente le indicazioni dell’Istituto Superiore di Sanità, la Direzione si è assunta la premura di acquistare dispositivi prestanti, certificati e sicuri.

Si tratta di dispositivi in grado di filtrare l’aria nello stesso ambiente in cui vengono posizionati. Grazie ad un sistema di filtraggio, il purificatore assicura di eliminare muffe, batteri, virus, polveri e cattivi odori.

 

Sarà possibile lavorare e studiare in prossimità di essi poiché:

  • Non producono né utilizzano Ozono
  • Non sviluppano H2O2
  • I filtri Hepa trattengono batteri e Virus
  • La lampada UV che distrugge virus e batteri è isolata e non espone ad alcun rischio

È importante mettere in rilievo la risposta e la collaborazione che c’è stata tra le varie istituzioni e sottolineare come tutti operino perseguendo l’obiettivo finale di un ritorno a scuola in presenza e in sicurezza.

La speranza è che il prossimo anno scolastico possa svolgersi in un contesto più sereno.

 

In primo piano

URP

"DIREZIONE DIDATTICA STATALE 1° CIRCOLO PAGANI "
C.so E. Padovano- uffici amministrativi Piazza Sant'Alfonso
Tel:  0815150347
Fax: 0815150347
PEO: saee102002@istruzione.it
PEC: saee102002
@pec.istruzione.it
Cod. Mecc.SAEE102002
Cod. Fisc. 80030340659
Fatt. Elett. UF3IYC